Ambito Territoriale di Caccia

15/02/2021 - Aree Cinofile Temporanee

Si pubbliga di seguito il Regolamento per l'accesso alle aree cinofile temporanee e le cartografie delle zone in cui è possibile addestrare i cani.

 

Regolamento di gestione delle Aree cinofile temporanee
per l’addestramento e l’allenamento dei cani da caccia per l’anno 2021


Articolo 1

Le Aree cinofile temporanee vengono istituite e gestite dall’ATC Avezzano ai sensi del comma 11
dell’art. 18 della L.R. n.10 del 28 gennaio 2004, e del nuovo P.F.V.R. 2020/2024.
Le Aree cinofile temporanee sono finalizzate all’allenamento e all’addestramento dei cani da caccia,
delle razze da seguita e/o da ferma, e sono disciplinate dal presente regolamento nel rispetto della
normativa vigente.
Come previsto dal vigente P.F.V.R. 2020/2024 le Aree cinofile temporanee sono distinte in due
tipologie differenti: di tipo A e di tipo B.
Quelle di tipo A si fa riferimento a quanto previsto dal P.F.V.R. 2020/2024 ovvero: “situate in aree di
pregio naturalistico, in cui la chiusura delle attività dev’essere prevista dal 1 aprile al 1 settembre”. Sul
territorio dell’ATC Avezzano non sono state istituite Aree cinofile temporanee di tipo A.
Le Aree cinofile temporanee di tipo B presenti sul territorio dell’ATC Avezzano sono individuate
come da cartografie allegate al presente Regolamento, costituendone parte integrante e sostanziale.


Articolo 2

I cani da seguita in addestramento possono essere portati per un massimo di 4 (quattro) per
addestratore/conduttore.
I
cani da ferma e da cerca in addestramento possono essere portati per un massimo di 2 (due) per
addestratore/conduttore.
L’allenamento e l’addestramento dei cani è consentito nei giorni di
mercoledì, sabato e domenica.


Articolo 3

L’accesso alle Aree cinofile temporanee è consentito ai cacciatori iscritti e ammessi nella Stagione
venatoria 2020/2021 all’A.T.C. Avezzano, nel rispetto dei tempi e delle norme previste dal presente
regolamento.
Il proprietario conduttore è responsabile dei propri cani e li deve assistere costantemente; gli eventuali
danni alle colture, agli animali e/o cose, causati dai cani condotti o dai conduttori, sono risarciti da
questi ultimi.
L’A.T.C. Avezzano è sollevato da qualsiasi responsabilità civile e penale per i danni derivanti
dall’attività d’addestramento e allenamento dei cani.

Articolo 4

L’attività d’addestramento e allenamento dei cani da caccia nelle Aree cinofile temporanee è
consentito agli aventi diritto in possesso dei seguenti documenti:
- licenza convalidata di porto di fucile per uso caccia;
- polizza assicurativa per responsabilità civili derivanti dall’attività di addestramento;
- ricevuta di versamento della quota sociale all’ATC Avezzano per la stagione venatoria 2020/2021.


Articolo 5

Nelle Aree cinofile temporanee possono essere effettuate gare o prove di selezione morfo-funzionale,
riconosciute, proposte e organizzate dall’ATC, da Gruppi cinofili e/o Associazioni venatorie, la
FIDASC e le società sportive a questa affiliate, nei modi e nei tempi così come previsti dalla vigente
normativa.
Le gare o prove di selezione morfo-funzionale sono autorizzate dal Co.Ges.


Articolo 6

L’addestramento è consentito nel periodo che va dal 11 febbraio al 30 aprile e dal 1 luglio al 30
luglio
, dal sorgere del sole fino al tramonto.
Per consentire le diverse attività gestionali che l’ATC programma annualmente quali i ripopolamenti
di selvaggina, i censimenti degli ungulati, ecc., l’attività di addestramento può essere sospesa in
qualsiasi momento dal Co.Ges. mediante comunicazione sul sito istituzionale dell’ente, dandone la
massima diffusione agli aventi diritto anche attraverso gli organi di stampa e i servizi informatici.
L’attività può essere sospesa anche durante le prove di lavoro e durante le gare organizzate nelle
stesse.


Articolo 7

La vigilanza all’interno dell’area cinofila è affidata, ai Carabinieri Forestali, alla Polizia Provinciale,
alle Guardie Venatorie volontarie e agli altri soggetti previsti dalla legge 157/92 e dalla L.R. 10/04.


Articolo 8

Per le violazioni al presente Regolamento si applicano le sanzioni previste dalla normativa vigente.
Il Co.Ges. può prevedere ulteriori sanzioni, tra le quali il divieto di accesso alle Aree cinofile.
Sarà revocata l’autorizzazione d’addestramento a coloro che lasciano incustoditi i propri cani nell’Area
cinofila.

 

Per vedere la cartografia intera clicca sulla miniatura.

 

ACT "ROSCIOLO"

1 ACT Magliano Rosciolo

 

ACT "MAGLIANO CICOLANA"

 

ACT "MARANO"

 

ACT "MASSA OVEST"

 

ACT "MASSA EST"

 

ACT "FORME - CASTELNUOVO"

 

ACT "CASTELNUOVO VERSANTE"

 

 

ACT "CASTELNUOVO FORCHETTA"

 

 

ACT "SAN PELINO - PATERNO"

 

 

ACT "CELANO BUSSI"

 

 

 

ACT "AIELLI"

 

 

ACT "CERCHIO - COLLARMELE"

 

 

ACT "PESCINA"

 

 

ACT "GIOIA NORD"

 

 

ACT "GIOIA CASALI"

 

 

ACT "BALSORANO"

 

 

ACT "BALSORANO VECCHIO - RIDOTTI"

 

 

 

ACT "AIELLI STAZIONE SELVA"

 

 

 

ACT "AVEZZANO CESE NORD"

 

ACT "AVEZZANO CESE SUD"

AVVISO 05/02/2021

Si ricorda a tutti i cacciatori che il tesserino di abbattimento della S.V. 2020/2021 deve essere riconsegnato entro e non oltre il 20/02/2021.

Le domande di ammissione per la S.V. 2021/2022 possono essere presentate esclusivamente tramite raccomandata A/R o Posta Elettronica Certificata (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), dal 01 febbraio al 01 aprile 2021.

Le quote associative per la S.V. 2021/2022 sono:

- per gli Iscritti (cacciatori residenti nell'ATC Avezzano) e gli ammessi in Regione: € 50,00;

- per gli ammessi fuori Regione: € 100,00.

Tutti i cacciatori residenti nell'ATC Avezzano possono confermare l'iscrizione per la S.V. 2021/2022 effettuando il versamento della quota associativa entro il 15/03/2021.

 

31/12/2020 Approvata modifica al Calendario Venatorio S.V. 2020/2021

Approvate dalla Regione Abruzzo le modifiche al Calendario Venatorio per la stagioone venatoria 2020/2021. Per visualizzarlo cliccare sul link seguente http://www.regione.abruzzo.it/system/files/caccia-pesca/notizie/151252/calendario-venatorio-20-21-coordinato.pdf

Saluti e buon 2021 a tutti. 

Il Presidente

Dr. Antonio Calvacchi

27/12/2020 - CACCIA AL CINGHIALE IN BRACCATA

AVVISO PER LA CACCIA AL CINGHIALE IN BRACCATA

Visto il DPCM di Natale che ha determinato la zona rossa  con forti limitazioni per il periodo 24-27 dicembre 2020, Il Comitato di Gestione dell'ATC Avezzano, con l'assenso della maggioranza dei suoi componenti, al fine di recuperare l'ennesima giornata persa causa covid, autorizza la caccia al cinghiale in braccata nella giornata di lunedì 28 Dicembre 2020, in deroga al Regolamento ungulati dell'ATC che prevede giornate fisse per il prelievo in braccata del cinghiale. Si precisa che tale autorizzazione NON E' ESTENSIBILIE alla caccia al cinghiale nelle zone ZSC/SIC, nelle ZPS e nelle zone ZPC e ZPE, pertanto, all’interno di dette aree, la pratica della caccia al cinghiale non è consentita nella giornata di lunedì 28 dicembre 2020.

28/12/2020 Censimento invernale della Beccaccia nell'ATC Avezzano - anno 2021

Come ogni anno l’ATC Avezzano contribuisce alla raccolta dati a livello regionale sulla popolazione svernante di Beccaccia (Scolopax rusticola) attraverso il monitoraggio invernale sul proprio territorio.

Il Calendario Venatorio 2020-2021, al capo D "Caccia alla Beccaccia" prevede che nel periodo di migrazione invernale prenuziale, è fatto obbligo agli ATC di organizzare il monitoraggio della specie, previa predisposizione di piani di monitoraggio nelle aree vocate ed all'interno degli Istituti di protezione (ZRC, AC, ARV, ecc).

L'attività di monitoraggio può essere effettuata esclusivamente da cacciatori formati sulla base del "Protocollo operativo regionale per il monitoraggio delle popolazioni di beccaccia" approvato con D.G.R. 953/2013.

Per il monitoraggio 2021 si comunica che la Regione Abruzzo, con circolare del 14/12/2020 (prot. RA/444297/20), ha individuato le date in cui effettuare questa attività. Nello specifico le date indicate sono: martedi 12, venerdi 15, martedi 19 per le aree chiuse alla caccia; a seguire dal 21 gennaio al 20 febbraio sia per le aree chiuse che per le aree aperte. 

Tutti i censitori abilitati disponibili che vogliono partecipare al censimento possono inviare un messaggio con richiesta di partecipazione al seguente numero 340/5698853 o una email al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , potendo già anticipare se si forma coppia con altro censitore.

Nella richiesta di partecipazione riportare: Nome e Cognome, numero cellulare, possesso di almeno un cane da ferma specializzato di età superiore ai tre anni.

La comunicazione deve obbligatoriamente pervenire entro il 6 gennaio 2021.

I cacciatori disponibili saranno inseriti in un gruppo whatsapp dedicato dove verranno fornite tutte le comunicazioni ad iniziare dalla riunione di consegna materiale (scheda censimento e cartografia settore) che ci sarà indicativamente tra il 7 e il 9 gennaio, alle ore 18:00.

Si ricorda che tra gli obblighi previsti dal C.V. c'è la riconsegna all’ATC dell'ala destra delle beccacce abbattute durante la stagione venatoria utilizzando la SCHEDA RICONSEGNA ALI BECCACCIA (con istruzioni) che è possibile richiedere tramite mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Regione Abruzzo - Ordinanza n. 108 del 12/12/2020

Pubblicata in data odierna (13/12/2020) l'ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 108 DEL 12 DICEMBRE 2020 avente ad oggetto: misure di gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 in area arancione. Si riporta di seguito la parte  riguardante l'attività venatoria.    

5. È consentito lo svolgimento dell’attività venatoria, in quanto stato di necessità per conseguire l'equilibrio faunistico venatorio, per limitare i danni alle colture nonché il potenziale pericolo per la pubblica incolumità, con le seguenti modalità: - nel comune di residenza, domicilio o abitazione; - nell’ATC di iscrizione; - nelle Aziende Agrituristico Venatorie e nelle Aree per l’addestramento e l’allenamento dei cani anche situate in comuni diversi da quello di residenza, domicilio o abitazione; - nei distretti/zone di intervento e nelle zone di caccia assegnati dagli ATC per il prelievo del cinghiale anche situati in comuni diversi da quello di residenza, domicilio o abitazione, nel rispetto del Regolamento Regionale per la gestione Faunistica-venatoria degli ungulati n. 1/2017; - negli appostamenti fissi autorizzati dalla Regione, anche situati in comuni diversi da quello di residenza, domicilio o abitazione, ai soli titolari dei medesimi. 6. L’attività venatoria è limitata ai soli residenti anagraficamente in Abruzzo ed esclusivamente all’interno dei confini amministrativi regionali. Non è consentita l’attività venatoria ai cacciatori con residenza anagrafica fuori dai confini amministrativi della Regione Abruzzo, anche nel caso di domicilio o abitazione all’interno del territorio regionale.

E' possibile leggere l'intera ordinanza cliccando sul seguente link  

http://www.regione.abruzzo.it/system/files/atti-presidenziali/ordinanze/2020/opgr-108-del-12-12-2020.pdf